Previsioni del Tempo
Food

Digione Storia

La Storia di Digione

Digione nacque con il nome di Divio, borgo romano fortificato dall'Imperatore Aureliano, situato nella strategica posizione di collegamento tra il Mediterraneo e la Francia settentrionale. Sul finire del V secolo ai Romani subentrarono i Burgundi, quindi nel 1016 Digione venne donata dal Re francese Roberto il Pio al figlio Enrico, entrando a far parte del Ducato di Borgogna e divenendone la capitale.

Tra il XIV e il XV secolo Digione fu governata dalla dinastia dei Valois e nell'età dei duchi Filippo l'Ardito, Giovanni Senza Paura, Filippo il Buono e Carlo il Temerario la capitale della Borgogna fiorì dal punto di vista culturale. E' questa, infatti, l'epoca della Scuola di Digione che raggiunse grande notorietà nelle arti figurative, nella letteratura e nella musica.

Con la morte dell'ultimo duca di Valois Carlo il Temerario, Digione passò alla corona di Francia e lo sviluppo artistico-culturale conobbe una battuta d'arresto, ciononostante la città beneficiò di una relativa autonomia e venne anche fortificata. Nel 1513 riuscì a resistere all'assedio messo in atto dall'esercito imperiale, seppure in quel caso si rivelarono determinanti i fertili terreni piuttosto che le possenti mura poiché si narra che gli abitanti di Digione offrirono agli assedianti i prelibati vini locali, tuttora un vanto del capoluogo della Borgogna.

Nel XVIII la cultura di Digione tornò a risplendere con la fondazione dell'Università ed il XIX secolo portò nel capoluogo della del Côte-d'Or la ferrovia, rendendolo nuovamente un crocevia fondamentale per i trasporti.

 

 

 

Passatempi